” MONTE MARIO…”

MONTE MARIO… NO, non è un errore di battitura.

Monte Mario, lontano ma non troppo dal centro di Roma e dall’agognato Montecitorio; vicino, forse troppo, dalle antenne trasmettenti della vecchia e cara Mamma RAI. Negli anni 2011  e 2012, magari, sperando di, “No” nel 2013, ha una crescita abusiva in campo social- distruttiv-politik. Montivello, è una mostra astratta d’arte dal vivo, anche  grazie ai murales di sputi  donati dal popolo plebeo. Il fulcro  mentale di cotanto Monte, è quel puntino disastrato, che delimita mollemente l’aspetto amebico, ma  che ben lucidato e supportato dalle care agenzie di ratig, sembra quasi non far parte di quella tesi complottistica, nonostante sia vera, che lo vedrebbe membro attivo dell’esclusivo club “Bambaberg” dei “Signori della terra”. Ideatore e costruttore del nuovo tunnel Italia, sembra che dopo tanto scavare e peregrinare nelle italiche tasche, finalmente stia uscendo dal tunn-nne-nnel del suo satanico divertimento.

Che ci sia  in giro una nuova manovrina  pre-elettorale?

Dio, speriamo che ce lo cavi… o almeno che ce lo faccia crollare miseramente. Per morire e sperare c’è sempre tempo….

Con poco affetto, mai tua, Emilia Di Roccabruna.

********

Propongo, per chiudere il discorso, la risposta di un cittadino all’inviato massone, del gruppo genocida planetario Bilderberg, signor Mario Monti:

“Io non sono un tipo che si abitua, Mario.
Sarà che sono fatto male, che ho dei problemi… ma non mi abituo.
Sarà che son strano e il calcio non m’interessa. Non mi interessa il gossip e sono refrattario allo stile di vita che pubblicità e talk show cercano velatamente di iniettarmi nelle vene. Certo, ho altri interessi… molto strani e socialmente poco rilevanti come la musica, la scrittura, la poesia… e l’attivismo. Sì, lo ammetto, sono colpevole: mi informo e faccio informare gli altri. Su che cosa ? Su tutto quello che i media tacciono e che distorcono. E devo essere sincero: c’è tanto materiale !

Tornando a noi, Mario… non ti dispiacerà se ti chiamo Mario… E non “presidente” o magari “onorevole”. Il fatto è che io non ti ho votato e quindi non sei il mio presidente. Lo sarai di chi ti ha votato, ma non mio… ah, scusa, nessuno ti ha votato, dimenticavo. E per quanto riguarda l’onorevole: io non uso quella parola. Ma, se la dovessi usare, la userei per qualcuno che ha dimostrato onore. E tu non rientri nella lista. Tornando a noi, dicevo, io non sono un tipo che si abitua, ma sono un tipo che nota le cose. Vedi, ci sono degli animali che per attaccare la preda si avvicinano molto lentamente per non essere notati e poi la azzannano. Lo fanno per sopravvivere, per necessità. Gli uomini, alcuni uomini, pur non agendo per necessità, riescono a fare “di meglio” perché sanno parlare e sanno fingere. Quindi ci sono uomini potenti che per ottenere quello che vogliono hanno imparato che non si può piegare un popolo usando la forza. Altrimenti questo, a lungo andare forma delle resistenze. Allora si ricorre a mezzi un pò più subdoli: li si fà abituare. Passo dopo passo: una carezza oggi, un buffetto domani, uno schiaffetto più in là… magari ci si inventa qualcosa che li convinca che è per il loro bene, che è necessario… una guerra, un attentato terroristico, una crisi economica… e magia ! Ti ritrovi a spezzargli la schiena senza che loro battano ciglio… anzi magari ti ringraziano pure.

Come ti dicevo io non mi abituo. Non mi abituerò a uno Stato governato da una persona che nessuno ha votato. Non mi abituerò ad accettare come Presidente del Consiglio una persona che lavora per delle oligarchie occulte come il gruppo Bilderberg. Non mi abituerò mai ad accontentarmi con un sorriso a denti stretti della miseria che ci fate piovere dall’alto perché so che la ricchezza e la miseria di cui parlate non esistono: sono le persone a dare valore alle cose, non il contrario. Sò che ci sono abbastanza risorse per tutti, in Italia e nel mondo, ma che la finanza e l’economia che vi siete inventati ci giocano su perché tutto finisca nelle mani di pochi, mentre tutti gli altri rimangono ad azzannarsi nell’arena sanguinaria ma politicamente corretta chiamata mercato. Non mi abituerò a un’Italia fatta a pezzi con la scusa delle “Privatizzazioni necessarie” perché sò che in realtà è una svendita, un ricatto per ripagare il debito colossale e inestinguibile che voi avete contratto con dei banchieri privati. Loro sono furbi non vogliono soldi, vogliono le nostre istituzioni, il controllo totale. Non mi abituerò ad avere paura dei mostri di carta che avete inventato, come il terrorismo di Al Qaeda, tanto da piagnucolare protezione e arrivare a chiedere uno stato di polizia o addirittura farmi impiantare un chip sottopelle per essere sempre rintracciato. E che dire dell’essere controllato ai limiti della follia con la scusa della lotta all’evasione fiscale: so benissimo che è solo una questione di controllo e non economica perché i veri evasori non li toccate mai !

Perciò mi dispiace caro Mario, ma io, e molte altre persone come me, non ci abitueremo mai. Non mi abituerò ad essere precario, a vivere di stenti, ammazzarmi di debiti, neanche se a dirmelo sei tu con la tua faccia tosta da senatore a vita (cazzo dev’essere noioso !) il tuo stipendio da 5 zeri e le compagnie segrete che frequenti e a cui stai svendendo l’Italia. Dovresti tu abituarti ad essere precario… goditela finché puoi, vai ai talk show, sentiti con i tuoi amici al Bohemian Grove, salutami Moloch… non durerà ancora a lungo”.

*******

CARO MARIO TI VORREI INDICARE UN POSTO IN CUI PASSARE LE TUE FERIE E MAGARI IL RESTO DELLA TUA VITA; MA DATA LA MIA SIGNORILITA’, NON TE LO DICO. TE LO LASCIO SOLO IMMAGINARE.

*********

DETTO QUESTO, MI SEMBRA DI AVER DETTO TUTTO!

UN SALUTO A TUTTI. MA NON A TE, MARIO! (Non te la prendere….)

3 thoughts on “” MONTE MARIO…”

  1. Buon mattino, Donna Emilia di Roccabruna, un bel post , condivido tutto, ma…
    Prima di questo signore, non ho visto in giro Cavalieri senza macchia e paura, Gentiluomini decorati al valore
    dell’ onestà e del decoro o Signori dalla moralità irreprensibile.
    Le auguro una buona giornata
    Mistral

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"UN TE' A PALAZZO D'INVERNO"

" Съ нами Богъ! - Con Noi Dio! "

Ultima spiaggia dei sogni

Amico mio se vuoi arrivare alla meta che ti sei prefissato non devi correre, ti basterà fare un passo dopo l’altro con calma meditata.

Stefano Santachiara

Giornalista d'inchiesta

Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

pensierifusi

Un posto dove scrivere

Frank Iodice

Articoliliberi, Creative Writing, Incipit, Literature, Poems, Short Stories.

sguardiepercorsi

Immagini e riflessioni sulla vita quotidiana

∞ L' Eco del Vento ∞

♥ by Laura ♥

Suoni e Passioni

Siamo Musica

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

TeleradioNews ♥ il tuo sito web - qui trovi in prevalenza Italy/World News

«Se un uomo non ha coraggio di difendere le proprie idee, o non valgono nulla le idee o non vale nulla l’uomo» (Ezra Weston Loomis Pound)

Trip or Treat?

Viaggi, tatuaggi, pensieri e fotografie di Cabiria, una fissata con l'Asia, che ogni tanto scappa anche a Ovest.

Alchimie

Bramo l'arte e la storia. La bellezza miro.

slowforward

entropia gratis

attentialconiglio

anche i conigli mordono

L'emporio circolare

"Costa meno fatica stare a detta, che non il giudicare d'ogni cosa con il proprio giudizio." Frusta Letteraria, 1830

Bruce

Non è ciò che non sai che ti mette nei guai. È ciò di cui sei sicuro e che non è come credi.

Keypaxx

Vita, storie e pensieri di un alieno

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Le trame incompiute

qualcosa di me

Solo i sogni sono veri...

Let yourself daydream... Agree with your imagination...

An Angel in the City

il blog di Harielle

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stato Mentale

Racconti, riflessioni e altre inezie

Eric E Photo

Nature Inspired: Thoughts & Images

fashionarchaeology

digging deep into the history of dress

Michele Sorice

Innovazione Democratica | Comunicazione Politica | Partecipazione

See Norway - Se Norge

'Nature' looks best in large doses !

il lunedì degli scrittori

dopo i poeti della domenica, viene il lunedì degli scrittori o gli scrittori del lunedì, ma anche poeti. ma morta lì. niente santi, né navigatori. cioè, quelli del web sì, intendevo navigatori...insomma, fate voi. questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7-3-2001. le immagini e video qui inserite sono nella maggior parte tratte da internet; se qualche immagine e video violasse i diritti d'autore, comunicatemelo in un commento alla predetta immagine.

1000 Valvole

L'esperimento del fumetto indipendente

Affy

a fine binario

Viaggio in Progress

Il blog di viaggi di Tina Di Benedetto

LA BOTTEGA DELL'ANIMA

Chi semina amore raccoglie felicità - William Shakespeare

"La Toscana. Lucca. Il Mare. Dall'Aperitivo al Ristorante"

di Riccardo Franchini. Ristorante Lucca. Aperitivo Lucca. Ristorante Livorno. Aperitivo Livorno. Ristorante Firenze. Aperitivo Firenze. Ristorante Pisa. Aperitivo Pisa. Ristorante Viareggio. Aperitivo Viareggio. Ristorante Forte dei Marmi. Aperitivo Forte dei Marmi.

cristina bove

versi in transfert

b å m snapped

//explore your creativity

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: