“FACCIAMO UN GIOCO…”

 

RikisDivider-1

hhhh

BUON ANNO; BUON 2013…

hhytdfInternet è ormai nel nostro vivere quotidiano. Quello che una volta veniva scritto su pregiati fogli di carta pergamenata, oggi viene digitato, chattato, twittato. Sono nati i social network, che tenta di riunire persone; molto spesso  con risultati disastrosi.  Il mondo fantastico di internet diventa un laboratorio virtuale di lettere e immagini, produce tutto ciò che nel mondo reale spesso manca. Il “Dialogo”.
Sempre più frequentemente mi accorgo, anche nel mio piccolo, che stiamo diventando animali solitari e anime individualiste.  Abbiamo una sorta di pudore nell’esprimere i nostri pensieri. Mi sembra ci sia la paura di essere giudicati, derisi, o peggio, compatiti. Ma ” alla fine della fiera” in questi luoghi virtuali, c’è quello che è necessario per ripararsi dal freddo della scrittura, dall’assenza della parola, nella contiguità assurda di connessioni disgiunte. Ci siamo noi,  esseri reali e pensanti, fatti di ossa, muscoli e sangue; dotati anche di cuore e anima.
Con la nascita del web, c’è stato un fiorire di pagine come la mia.  Io, cerco di creare un dialogo con chi mi legge, approva, critica o disapprova.  Questo è il luogo dove mi rifugio. Dove scrivo ciò che mi incuriosisce, ciò che amo, ciò che mi fa esprimere e ciò che non mi piace e che mi da fastidio .

Questo è il mio primo post  dell’ anno che verrà.
E ho pensato a una cosa…
Facciamo un  Gioco Insieme?

Avete voglia di scrivere tre cose per questo nuovo anno?  Diverrà un collage di speranze,  stati d’animo, pensieri, desideri e perchè no, qualcosa di significativo, anche materiale e banale, che vi siete portati dal 2012.  

Vi chiedo solo un pò di sincerità, di condivisione e non i soli sogni utopici di  ” Pace nel mondo”…

Per quello che mi riguarda:

1)Terminare ” l’importantissimo articolo di Venezia” in collaborazione con il Prof.  Matteo Borrini. 

2)Portare la Berta in vacanza in Sicilia e “forse” a Fatima.

3)Dedicare  tempo per me stessa, dato che ho dedicato l’intera esistenza in funzione degli altri, per cui,  vorrei frequentare un corso di Tango Argentino e recuperare un’ottima forma fisica…  

picasioncom_aae0707dbf59bcec722f408Se vorrete, manterrò l’anonimato e accoglierò i vostri pensieri anche a questa mail ( che poi pubblicherò con pseudonimo da voi scelto): emiliadiroccabruna@gmail.com

Tutto ciò che raccoglierò, verrà accuratamente conservato dentro ad uno scrigno prezioso.

 

E il Mio blog vi accoglierà, diventando un pò Vostro…

Con infinito affetto, Emilia Di Roccabruna e la fidata Berta.

Cordialità e auguri.

RikisDivider-1

 

AGGIORNAMENTO DEL 2 GENNAIO 2013

 em2013

 

 TO BE CONTINUED…

52 thoughts on ““FACCIAMO UN GIOCO…”

  1. Buon anno cara Emilia..

    Per questo anno non voglio farmi promesse che poi non mantengo…
    Ho soltanto un desiderio “la vera fratellanza nel Mondo” …
    ma credo questo rimane un sogno nel casetto…
    Ti abbraccio con amore Pif♥

    Complimenti per il modo delicato scrivi sempre i tuoi post.
    Questa tua pagina a me regala tanta serenità..

    • Buongiorno Rebecca…
      Grazie per esserti affacciata in questo luogo.
      Inizierò con te ad allungare il post…
      E tra un anno vedremo se i tuoi desideri si sono avverati…

      Un abbraccio

      PS: Ma le tue ricette? (richieste dalla Berta)

      • Buongiorno cara Emilia, sto pian piano preparando le mie ricette, poi lo faccio anche post al riguardo.. ora rileggo il tuo post tvb Pif♥

  2. Friedrich Nietzsche
    Le cose migliori furono diffamate, perché i deboli o dei maiali ingordivi
    gettarono una cattiva luce.
    E gli uomini migliori rimasero nascosti, spesso ignoti a se stessi.
    Grazie!!!

    • Buon giorno Diamante, e ben arrivata qui.
      Ci sono le abitudini, che ci portano a una morte lenta.
      Ci sono i raggi di sole e i coni d’ombra. E non può esistere uno senza l’altro.
      E poi ci siamo noi; e a noi il libero arbitrio tra bene e male.
      A noi sta la scelta di essere migliori o peggiori…

      Ti lascio un abbraccio.

      BUON 2013

      • Si, ha Ragione Rebecca…

        I tuoi figli sono il prolungamento dei tuoi arti,
        hanno il tuo sangue nelle loro vene.
        Loro sono te.

        Ti auguro gioia e felicità…

        Un abbraccio …

    • Ben arrivata Dolce Mary…
      Sei una grande mamma… io non ho avuto il dono di avere dei figli, ma so che se ne avessi avuto, la mia vita sarebbe stata solo per loro.
      A te e ai tuoi figli va il mio augurio più caro.
      Spro siate felici, nonostante le difficoltà che ci accomunano…
      Un abbraccio stretto… con affetto Emilia

  3. Grazie dell’ospitalità, io gioco sempre volentieri!!!
    La fine di un anno e l’inizio di uno nuovo porta sempre con sé consuntivi e propositi, rimpianti e sogni.
    Oramai ho imparato a muovermi con leggerezza tra questi pensieri: so bene, per lunga esperienza, che non ha senso rimpiangere il passato perché è stato comunque un tratto del cammino percorso che non si può mai considerare negativo e che mi sono persa tra tutti i propositi fatti e….restati lì!
    Invece mi piace ricordare gli avvenimenti passati, rinchiusi nella memoria, anche quelli che lì per lì sono sembrati tristi ma che alla fine hanno insegnato tanto.
    Meglio poi ricordare quelli belli…..e sfido chiunque, anche il più pessimista, a dire che non ha avuto assolutamente niente di bello nella sua vita: per me già il fatto di alzarmi al mattino è un dono meraviglioso!
    Una delle cose che mi ha dato tanta gioia nel 2012 appena finito è stato l’incontro con alcune “amiche di blog” che ha confermato che la sintonia che appariva nei commenti era vera, che da entrambe le parti c’era stato un reale scambio di pensieri: bellissimo.
    Spero che nasca anche qui….

    • Cara amica Fausta, quello che hai scritto va dritto al cuore.. come sempre scrivi con sincerità e questo che mi piace molto.. sono felice di averti fra i miei amici tvb Pif♥

  4. Si, Fausta… E’ quello che volevo dire io … Vedi che cosa sta succedendo?
    Sto conoscendo persone nuove, anime nuove. Con i nostri pensieri, ci stiamo camminando “dentro”… Ecco che il nuovo anno acquista un significato nuovo…
    Ecco il “DIALOGO” … ecco la condivisione.

    Ti abbraccio …

  5. Personalmente spero che quest’anno sia veramente l’inizio di un cambiamento a livello mondiale delle coscienze e mi auguro che finalmente il mondo venga governato da persone il cui interesse non sia più quello personale ed egoistico ma il bene comune.

    Un saluto

    • Ci vuole un pò di tempo per preparare le foto…sono composizioni grafiche di una cara amica.
      La Berta è un pò lenta nello scrivere, io ho lavista che fa le bizze…
      Ci sarà una tessera speciale per tutti voi…

      Un abbraccio a tutti…

  6. PS. per chi ha qualche minuto di vuoto che non sa come riempirlo passate dal mio sito ci sono moltisimi giochi flash http://oldwildweb.blogspot.it sono ottimi anche per scaricarsi un po dallo stress, ce anche una community che ho creato ieri potete lasciare anche li vostri siti nella sezione links . Grazie🙂

  7. Buongiorno e buon anno ad Emilia e a tutti i suoi amici e relativi loro cari.
    Tingrazio l’amica Rebecca per avermi segnalato questo blog e relativo post.
    E’ la prima volta che ci passo, e come suol dirsi: “a pelle”, avverto una atmosfera
    cordiale, ci si sente un po a casa propria.
    Partecipo volentieri a questo “gioco”
    Egoisticamente mi viene da chiedere al 2013, che il domani sia una replica dell’oggi,
    ma poi penso ai miei figli, ai giovani in genere che, per quanto riguarda il lavoro,
    hanno di fronte a loro un futuro poco lusinghiero, dalle tinte grigie, penso a coloro che hanno
    perso il lavoro e ogni giorno è una vera sfida da combattere con i denti e con le unghie,
    penso a coloro che hanno visto il transito del nuovo anno, non accompagnati dal rumore botti
    (pratica poco civile che ancora resiste), ma dal tuono dei cannoni e delle bombe che dilaniano le
    loro carni senza chiedere quale sia la loro età, sesso o condizione sociale, penso ai bambini
    resi depositi di organi, ai bambini soldato, a quelli sfruttati, violentati, a quelli che fanno un gran
    festa quando il poco riso della loro scodella è condito e non semplicemente in bianco.
    Penso a questo e ad altro che chiedo che, l’era dell’acquario, iniziata il 21.12.2012, diventi proprio
    l’era dell’armonia fra gli uomini, e fra uomo e natura, preannunciata, anche in tempi passati, da molti
    personaggi di ricca spiritualità e che i primi segnali si inzino a intravedere già da subito. Forse
    potrebbe sembrare utopia, di certo non vuole essere retorica, è realmente il mio e certamente il pensiero
    di moltissimi.
    Chiedo scusa se mi sono dilungato, e per eventuali orrori grammaticali, dovuti allo scrivere di getto,
    Mi capita spesso di rileggere un commento in un secondo tempo e accorgermi di errori, allora, sorridendo
    mi chiedo: “testone, perchè non rileggi prima di cliccare su invio?”, …….è vero, ma non lo faccio mai.
    Mi ha fatto davvero piacere venire qui, mi piacerebbe ritornarci…
    Un caro saluto e una buona giornata.
    Con amicizia, Vito

  8. Per me desidero poter continuare ad essere serena accanto a coloro che amo … per il resto vorrei non vedere più tanta sofferenza nel mondo…
    Buon anno a tutti ♥

  9. Auguro a questo Mondo di ritrovare un pò di rispetto e di sincerità verso tutti, e che a tutti venga garantita la propria dignità di persona. Un saluto ad Emilia la padrona del blog e a Rebecca che me l’ha fatto conoscere!

  10. Eccomi qui accettato l’invito di Rebecca grazie🙂 Ciao Emilia e ciao Rebecca, buon anno a voi e tutti i partecipanti a questo gioco che poi gioco non è, ma uno proclamare i propri desideri..
    Bè egoisticamente parlando, per questo nuovo anno desidero la salute, un lavoro soddisfacente per me e mio figlio e coronare un sogno d’amore con serenità.. Banalissimi desideri, ma che alla fine voglion tutti!
    A presto Emilia piacere d’averti conosciuta virtualmente😉 un abbraccio a te e Rebecca.

  11. MRS. Emilia,
    Questo “Paese” ha bisogno famiglie più sane e unite.
    Purtroppo oggi, nelle famiglie permea un egoismo di grosso spessore.
    Viviamo nell’era del “Meismo”. Tutti cerchiamo i nostri diritti non volendo però, assolvere i nostri doveri.

    Se osserviamo la sfilata dei governi umani, come sono saliti al potere per poi decadere e scomparire, sembra che tutti abbiano seguito uno stesso modello. Per questo gli studiosi dicono che la storia si ripete. Le potenze mondiali raggiungono l’apice perseguendo certi obiettivi con dedizione e spirito di sacrificio. Ma, una volta affermatesi, questo spirito si va lentamente spegnendo, e infine esse degenerano dandosi a eccessi materialistici e dissolutezze. A questo punto il crollo non è lontano.

    Lo storico Will Durant riconobbe questo modello di degenerazione interna e scrisse: “Abbiamo cercato di dimostrare che la causa essenziale della conquista romana della Grecia fu la disgregazione della civiltà greca dall’interno. Nessuna grande nazione viene mai conquistata finché non ha distrutto se stessa”. (The Story of Civilization, Parte II, p. 659) La World Book Encyclopedia indica una delle cause di disgregazione che dovrebbe impensierire specialmente la nostra generazione: “La famiglia è la più antica istituzione umana. Sotto molti aspetti è la più importante. È l’elemento più fondamentale della società. Intere società sono sopravvissute o scomparse, secondo che la vita familiare fosse forte o debole”. — Vol. 7, p. 24, ediz. 1978.

    Quindi la “Famiglia” è importante.
    A meno che, questo desidero può essere esaudito solo, se si lavora con impegno nel proprio nucleo familiare ripristinando quelli che sono i ruoli di ognun componente familiare nel reciproco rispetto.
    Questo è il mio sogno.

    Con osservanza, Edo

    • Signor Edoardo primo, grazie per il passaggio e per aver regalato cotanta esposizione sull’argomento famiglia. C’è un però. Sono passati un pò di secoli dalla classica famiglia patriarcale, nel tempo è lentamente svanita, lasciando posto a piccole famiglie o a mononuclei. Non so se i colpevoli siamo noi o la società. Non so se avanzare nella scala evolutiva ci ha portato ad annientarci e alla solitudine.
      Io credo si debba partire da noi stessi per lanciare ponti verso gli altri.
      Se stiamo ad aspettare gli altri, andiamo alle calende greche…
      Quando ho scritto il post, ho chiesto dialogo.
      Quello semplice, quello che ci porta un sorriso.
      Quello che ci porta a condividere anche i piccoli dolori, e le piccole speranze.
      (Io ho scritto che vorrei portare la Berta in gita!)
      In fondo i piccoli traguardi sono i più fattibili. Se ci arriviamo, ci faranno ripartire verso nuove mete, per nuove avventure…

      Per le pagine da manuale di sociologia ci penseremo un pò più in avanti.
      Sto lavorando su un pezzo di antropologia forense… magari poi mi occupo di Schopenhauer.

      Salutazioni e Buon 2013 a lei e famiglia

  12. Su invito di Rebecca mi affaccio qui… pensandoci bene,io sogno di potermi liberare della vecchia mentalità stressata e “stressista”🙂 Vorrei tornare ad avere fiducia e a sorridere. Sogno questo, di poter tornare a sorridere, perchè tante cose saranno diventate belle e buone. Ciao!!!

  13. Buonasera Emilia, ho raccolto l’ invito della cara Rebecca ed eccomi qui
    L’ anno appena passato è stato un po’ pesante per me: la fine di un amore
    Per questo anno ancora in fasce mi auguro un bel viaggio in Cina

    Lieta sera
    Senty

    • Lieta sera a te ; Senty… Beh che dire…
      Ci vogliono una serie di amori sbagliati per riconoscere l’amore giusto.
      Come è giusto e bello il tuo voler fare un viaggio in Cina…

      Forza… non esiste nessuna nube che può impedire al sole di sorgere.

      Buon 2013

  14. Buona sera, mia Signora e un augurio di un’ottima serata a tutti i Vostri ospiti, meno uno (più avanti spiegheremo il perché).
    Il gioco, da Voi proposto, Donna Emilia, somiglia “più che a un gioco all’esternazione” di tutto quello che lasciammo con l’anno vecchio e a corredo, portiamo in quello nuovo. Interessante nella sostanza e nella formula. Sicuramente qualificante.
    Mia Signora, con la nostra professione e con l’impegno quotidiano, molto spesso ci troviamo a condurre, se non trascinare, il bagaglio nostro – esperiente o meno – di anno in anno. Nella nostra qualità di corrispondente di guerra, forse, il sogno e la speranza diventa quello di poter raccontare … la pace. Si, è vero, ci troviamo – al momento – in un luogo denso di conflitti sia culturali, sia personali (senza nulla togliere all’Agone politico sociale che si trova nella nostra amata terra: l’Italia). Ciò non di meno le spalle, ora forti, ora deboli, registrano la stortura e l’appesantimento degli eventi che, ogni giorno, registro verso la pubblica conoscenza.
    Ci troviamo in campi (anno passato, anno presente) succedanei ai nostri pensieri e desideri.

    Forse, un primo desiderio da noi espresso, ma capitale e fondamentale, potrebbe essere che per questo 2013 … il piccolo Hossein Rhaim (di sei anni), da me visitato questa mattina, presso l’Ospedale Shiba di Gaza City, risulta ancora ustionato al 75% dal “Fosforo bianco” usato durante le incursioni israeliane dello scorso novembre. (Israele, come gli Stati Uniti e Federazione Russa, non hanno mai firmato il protocollo d’intesa sul divieto di uso di armi non convenzionali sulla popolazione. Vorremmo ricordare che gli ordigni al fosforo bianco, dopo l’esplosione e a contatto con l’aria, producono una reazione violentissima, producendo acido fosforico a circa 700 gradi centigradi per dieci secondi. Tutti i tessuti molli, del corpo umano, dunque s’inceneriscono, con ustioni dolorosissime e necrotiche, profonde e permanenti). Vorrei, o almeno mi piacerebbe che, domani, terzo giorno di un nuovo anno – ma qui gli anni si accumulano, stratificandosi – Hossein possa camminare sulle sue gambette “incenerite” smettendo la terapia morfinica. (A Novembre ne relazionò la collega Rosa Schiano del quotidiano “la Repubblica”, tramite un reportage lampo).
    Noi, un po’ come “il Natale precedente” – di Dickensiana memoria – ci portiamo il fardello di Damasco, Homs, Latkia e le Alture del Golan.
    Forse, in questo momento, il Vostro gioco potrebbe essere soddisfato se, come nostro proponimento e desiderio, potremmo farVi osservare le pietre di granato naturali, che riflettono un colore indaco/violaceo al tramonto, lungo la dorsale tra la città di Jenin e Nazareth, oppure tra Beer Sheva e la Striscia di Gaza.

    Non assenza della parola, come fate notare nel Vostro mirabilissimo articolo, ma assenza di sguardi che possano indagare l’animo del nostro prossimo e rimanerne conquistati ed accresciuto nell’intimo.

    Speranze, stati d’animo, pensieri e desideri!
    Ecco quanto proponete e quanto afferrammo con il cuore.
    Desideri, speranze e stati d’animo non riuscimmo a decifrarli. Essi si evolvono, giorno per giorno, mutando colore e priorità. Alcune volte nello spazio di un minuto, quasi come u battito di ciglia.
    Come pensiero speranzoso, se ci consentite, potremmo aggiungere – entro i limiti di quanto esposto – il desiderio di ricongiungerci con l’unica donna che mai amammo e dalla quale, purtroppo, ci troviamo assai distanti.

    Questo, mia Signora, è il mio umile ludus per il corrente anno. Il resto, con buona volontà e fiducia, può arrivare.

    Vi lasciammo le nostre più sentite e calorose cordialità da estendere, indiscutibilmente, ai Vostri propri lettori.

    Ninni Raimondi

    PS ed OT:
    Ne salutammo uno in meno, presso questo magnifico Blog, e segnatamente colui che si firma Edoardo primo.
    Questa persona, allignava presso la piattaforma Splinder tentando e ostentando, con arroganza, la “conoscenza divina”, rivelandosi – però – un volgarissimo cialtrone e ciarlatano. Ci importunò, con la propria saccenza, molte volte e su argomentazoni serissime che spacciava per infime. Lo bannammo, senza ulteriori indugi e senza clamori – come forse avrebbe desiderato – abbandonandolo al proprio misero e negletto destino. Allora il proprio avatar era molto simile all’attuale: esponeva, però, una Aston Martin. Sembra tornato a più miti consigli. Ma, orrore degli orrori, il lupo perde il pelo, ma non il vizio (nel fatto specifico lo sciacallo). L’apporto di questo cialtrone, come potrete notare dal link che Vi allego, è stato interamente copiato da un account Facebuc intestato a Linda Darnell.

    Il link: http://it-it.facebook.com/permalink.php?story_fbid=354560794604770&id=283295248362595

    Il Cialtrone si è ri-manifestato.

    Vi ringraziammo anche di questo in quanto, senza ulteriori indugi, noi personalmente, ri-banneremo il soggetto!
    Crediamo trasmetta dalla provincia di Catania, lanciando onta e discredito su un popolo, quello siciliano, per il quale nutro il massimo rispetto.

    Perdonateci, mia Signora, ma eravamo in obbligo con Voi e soprattutto con la Vostra intelligenza ed educazione, di comunicarVi il “quanto”.
    Spiace per la lunghezza, chiedendo perdono per eventuali refusi.

    Con la massima stima.

    Ninni Raimondi

    • Buonasera a te Mio piccolo Ninni…

      Ninni… il tuo commento arriva una pugnalata.
      (Non per la pseudo diatriba con il signor X a cui non voglio partecipare. Ovviamente tu hai le tue motivazioni, che io rispetto. Se qui dentro ci si comporta bene, non credo ci siano i presupposti perchè io debba metterci becco. Io ho le mie regole; Valuto e poi zac. Poterò i rami morti. Punto. So che tu non racconteresti mai una cosa per un’altra, tanto per portare zizzania in giro, lo fai per il mio bene e per questo “sacro” luogo. E poi, che diamine, sono sempre una vecchia signora!)…

      Ritornando al commento… Vorrei che Hossein potesse guarire. Ma conoscendo la gravità di tali ferite non so che cosa gli può succedere. Prego solo che il piccolo le superi. Purtroppo so che non sarà così. Vorrei che tu potessi veramente raccontare la pace e non solo la devastazione prodotta da una guerra che dura da troppo tempo. Ninni.. ci stai facendo vedere con i tuoi occhi. E non sono cose belle da vedere. Le sbirciamo, ma non credo avremo il coraggio di guardare tali disastri. E tutto ciò è devastante.

      Mi sento così impotente a volte!!!

      Mi colpisci per una cosa. Si, verrei con te a Damasco, Homs, Latkia e le Alture del Golan.
      Verrei ad osservare le pietre di granato naturali, al tramonto, lungo la dorsale tra la città di Jenin e Nazareth, oppure tra Beer Sheva e la Striscia di Gaza. Vorrei no ci fosse più la guerra…

      Sarebbe un attimo di pace. Un istante che ferma i tempi. Un istante unico…
      (Mi sa che dovremmo portare anche la Berta!)…

      Ti lascio un abbraccio caro.
      Con la speranza che i Tuoi desideri siano esauditi.

      Ti voglio bene come sai.

      La Berta ti saluta. E’ arrabbiata con te perchè non ti fai sentire.

      JTASEMPRE.

      FA IL BRAVO

  15. Come posso dire di no a Rebecca? Eccomi allora a condividere con voi 2 desideri da realizzare in questo anno nuovo. Emilia ha detto che non bisogna esprimere utopie ma cose possibili e quindi :
    – vorrei che il marito riuscisse a condividere con me la fede in Dio che mi anima, senza troppe resistenze.
    – riuscire ad andare insieme a Vienna, città che amo molto, il biglietto aereo è già pronto ma con lui non si sa mai….

    Ecco è tutto. Non mi pare che desideri cose impossibili!!!! Ciao Rebecca e ciao Emilia che mi ospiti nel tuo blog.

  16. Indovinami, indovino,
    tu che leggi nel destino:
    l’anno nuovo come sarà?
    Bello, brutto o metà e metà?
    Trovo stampato nei miei libroni
    che avrà di certo quattro stagioni,
    dodici mesi, ciascuno al suo posto,
    un carnevale e un ferragosto,
    e il giorno dopo il lunedì
    sarà sempre un martedì.
    Di più per ora scritto non trovo
    nel destino dell’anno nuovo:
    per il resto anche quest’anno
    sarà come gli uomini lo faranno.
    grazie dell’invito pif, ciao emilia

  17. Buongiorno cara Emilia, vedo con piacere che tanta gente fin ora e passato qui… mi sembra questo è già un piccolo inizio di una fratellanza.. ti abbraccio Pif♥

  18. Aggiungeremmo un auspicio ed una affermazione, mia Signora:

    L’auspicio: Che possiate vivere un milione di anni, rimanendo-esattamente-come siete.
    La considerazione: Ma quanto siete brava! Avete fatto di questo Blog, layout in testa e decorazioni affini, un vero gioiello personalizzato, gradevole.
    Sul serio.

    Accettate, mia Signora, le nostre cordialità.
    Salutazioni.

  19. per la mia amica Rebecca questo ed altro….cosa dire ?hanno già detto tutto ,un’anno migliore?speriamo, certo che il 2012 è da buttare… solo una cosa la terrò stretta ,stretta… la mia gioia immensa di avere un nipotino che oggi ha 23 mesi il resto non conta ciao Emilia e…ciao Rebecca un abbraccio🙂

  20. Oh cara Donna Emilia. Che bella sorpresa e anche intelligente nella sua formula.
    Il mio desiderio (ma non credo che questa sia la Casa di Babbo Natale o queste fossero le sue intenzioni) sarebbe quello di poter continuare a desiderare.
    L’affetto, l’amore dei figli, dell’uomo che si ama, se si amano, rimane. Desiderare tutto quello che serve per allungare la vita, le sofferenze sarebbe una cosa molto ovvia.

    Un solo pensiero: quello di continuare a “desiderare”. R la vita ritorna ad avere il suo colore, spesso diverso, ma vivo. Non cose impossibili, ma il poter desiderare e con il desiderio sognare e chi lo sa, magari, un giorno, poter riuscire a realizzarne uno.

    Condivido quello che ha scritto il nostro carissimo amico Lord Ninni: la semplicità è la madre della vita. E quanto ha risposto lei che mi ha fatto riflettere.
    Ecco che ci si ritrova a considerare la vita in altri aspetti: chi la guarda da fuori e giudica. Chi la vive nell’intimo e soffre.

    Un abbraccio, amica mia, con tutto il cuore e contutto il cuore le lascio una caro saluto.
    Mi saluti, anche, la sua Dama Berta.

    Molti auguri.

    Annelise

    Roubaix, en France, 5 Janvier 2013

  21. Cara Emilia, ho conosciuto questo blog grazie a Rebecca e devo dire che mi è piaciuto tantissimo e la tua carica di energia che trapela da queste virtuali pagine mi ha fatto sorridere parecchio. E’ bello che ci sia. Che dirti. Per questo 2013, ho in serbo progetti davvero importanti uno fra tutti, e mi stò già allenando a farlo è riuscire a togliermi di torno le persone nocive… tossiche, negative. Non è semplice sai? Visto che tra l’altro son sempre stata io a dargli la possibilità di entrare nella mia vita, ora devo con educazione farle uscire e dedicare questo nuovo anno tutto a me stessa e alle persone care, quelle che sanno dare gioia. Tornerò a trovarti, un caro abbraccio affettuoso a te e alla Berta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"UN TE' A PALAZZO D'INVERNO"

" Съ нами Богъ! - Con Noi Dio! "

Ultima spiaggia dei sogni

Amico mio se vuoi arrivare alla meta che ti sei prefissato non devi correre, ti basterà fare un passo dopo l’altro con calma meditata.

Stefano Santachiara

Giornalista d'inchiesta

Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

pensierifusi

Un posto dove scrivere

Frank Iodice

Articoliliberi, Creative Writing, Incipit, Literature, Poems, Short Stories.

sguardiepercorsi

Immagini e riflessioni sulla vita quotidiana

∞ L' Eco del Vento ∞

♥ by Laura ♥

Suoni e Passioni

Siamo Musica

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

TeleradioNews ♥ il tuo sito web - qui trovi in prevalenza Italy/World News

«Se un uomo non ha coraggio di difendere le proprie idee, o non valgono nulla le idee o non vale nulla l’uomo» (Ezra Weston Loomis Pound)

Trip or Treat?

Viaggi, tatuaggi, pensieri e fotografie di Cabiria, una fissata con l'Asia, che ogni tanto scappa anche a Ovest.

Alchimie

Bramo l'arte e la storia. La bellezza miro.

slowforward

entropia gratis

attentialconiglio

anche i conigli mordono

L'emporio circolare

"Costa meno fatica stare a detta, che non il giudicare d'ogni cosa con il proprio giudizio." Frusta Letteraria, 1830

Bruce

Non è ciò che non sai che ti mette nei guai. È ciò di cui sei sicuro e che non è come credi.

Keypaxx

Vita, storie e pensieri di un alieno

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Le trame incompiute

qualcosa di me

Solo i sogni sono veri...

Let yourself daydream... Agree with your imagination...

An Angel in the City

il blog di Harielle

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stato Mentale

Racconti, riflessioni e altre inezie

Eric E Photo

Nature Inspired: Thoughts & Images

fashionarchaeology

digging deep into the history of dress

Michele Sorice

Innovazione Democratica | Comunicazione Politica | Partecipazione

See Norway - Se Norge

'Nature' looks best in large doses !

il lunedì degli scrittori

dopo i poeti della domenica, viene il lunedì degli scrittori o gli scrittori del lunedì, ma anche poeti. ma morta lì. niente santi, né navigatori. cioè, quelli del web sì, intendevo navigatori...insomma, fate voi. questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7-3-2001. le immagini e video qui inserite sono nella maggior parte tratte da internet; se qualche immagine e video violasse i diritti d'autore, comunicatemelo in un commento alla predetta immagine.

1000 Valvole

L'esperimento del fumetto indipendente

Affy

a fine binario

Viaggio in Progress

Il blog di viaggi di Tina Di Benedetto

LA BOTTEGA DELL'ANIMA

Chi semina amore raccoglie felicità - William Shakespeare

"La Toscana. Lucca. Il Mare. Dall'Aperitivo al Ristorante"

di Riccardo Franchini. Ristorante Lucca. Aperitivo Lucca. Ristorante Livorno. Aperitivo Livorno. Ristorante Firenze. Aperitivo Firenze. Ristorante Pisa. Aperitivo Pisa. Ristorante Viareggio. Aperitivo Viareggio. Ristorante Forte dei Marmi. Aperitivo Forte dei Marmi.

cristina bove

versi in transfert

b å m snapped

//explore your creativity

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: