“CONCORDIA-COMPLOTTI-COINCIDENZE”

“CONCORDIA-COMPLOTTI-COINCIDENZE”

di Emilia Di Roccabruna

La cosa più pietosa al mondo è l’incapacità della mente umana di mettere in relazione tutti i suoi contenuti. Le scienze, ciascuna della quali tende verso la propria direzione, sinora ci hanno danneggiato in misura esigua; un giorno, però, la riunificazione delle conoscenze frammentate ci aprirà visioni della realtà talmente terrificanti che la rivelazione ci renderà folli oppure fuggiremo dalla letale conoscenza per rifugiarci nella pace e nella sicurezza di una “nuova era” oscura. H.P.Lovecraft

Titanic-ConcordiaNumerologia occulta, simbologia rosacrociana, l’ombra satanista celata tra date e coincidenze fortuite. Una miscellanea di casualità proiettate sulla triste vicenda della nave da crociera Costa Concordia. E ancora: il potere invisibile di alcune banche, il governo “montiano” insidiato da pochi mesi e i progetti ignoti, atti alla costituzione “illuminata” di un Nuovo Ordine Mondiale.
Caos e Ordine. Buio e Luce. Vita e Morte.
Secondo i complottisti di casa nostra, ci sarebbe tutto questo, e altro, dietro l’affondamento della nave Costa Concordia. Un naufragio che richiama alla memoria il funesto inabissamento del Titanic. Le teorie del complotto cominciarono a diffondersi sul web già il giorno dopo la tragedia della “Concordia” per sottolineare le presunte “coincidenze inquietanti” dei due incidenti. Fantasie deliranti o realtà sapientemente occultate? Sincronicità inquietanti o occasionali coincidenze? Un giallo nel giallo. In questo articolo farò un riassunto di tutte le notizie, che ho trovato nel web e cercherò di dissipare le, solite, plumbee nebbioline che troppo spesso ci rendono ciechi.
A voi, miei cari lettori l’ardua sentenza.
Ma procediamo con ordine, analizzando gli elementi che ci vengono forniti dal mondo virtuale.

TITANIC: 14-4-1912 – CONCORDIA: 13-1-1012 – 99 anni e 9 mesi

666Coincidenza: “999”, se capovolto diventa “666”, numero della “Bestia” per antonomasia; tanto caro ai mondialisti luciferini che aspirano ad un Nuovo Ordine Mondiale (ordine che secondo loro si potrà compiere solo dopo l’innesco di un caos globale).Il sopracitato “numero del Diavolo”, appare in un solo passo del Nuovo Testamento e nell’Apocalisse di Giovanni. Il testo è riferito a una bestia che sale dal mare e devasta la terra, e cita così: « Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei.» (Apocalisse 13,16-18)                               

Il numero 666 si trova anche nel passo dell’Antico Testamento:
« Il re Salomone diede alla regina di Saba quanto essa desiderava e aveva domandato, oltre quanto le aveva dato con mano regale. Quindi essa tornò nel suo paese con i suoi servi. La quantità d’oro che affluiva nelle casse di Salomone ogni anno era di seicentosessantasei talenti, senza contare quanto ne proveniva dai trafficanti e dai commercianti, da tutti i re dell’Arabia e dai governatori del paese. Il re Salomone fece duecento scudi grandi d’oro battuto, per ciascuno dei quali adoperò seicento sicli d’oro, e trecento scudi piccoli d’oro battuto, per ciascuno dei quali adoperò tre mine d’oro, e il re li collocò nel palazzo della Foresta del Libano. »(1 Re 10,13:16)
Coincidenza: Forse dietro al numero 666 si cela il nome di un uomo? Io credo che, in quei tempi, il libro dell’Apocalisse sia stato scritto in ebraico, e questo mi induce a pensare che abitualmente si usasse tale lingua per comunicare. Quindi, avrebbero utilizzato la gematria (“La parola deriva dell’ebraico “(gīmatrīyā)”; presenta assonanza con il greco “γεωμετρία (geōmetría)” cioè “geometria”. Con lo stesso nome è a volte indicato lo studio numerologico delle parole in lingua greca contenute nel Nuovo Testamento”. FonteWikipedia) basata su lettere ebraiche per calcolare tale numero? Ma se pensiamo di risalire all’inventore di quel numero, non è più semplice pensare alla persona, il padrone, che “marchiava” gli schiavi con il suo nome; Forse l’associazione del “vero”male contro l’essere umano non sarebbe più semplice?
Per generazioni il numero 666 ha terrorizzato numerosi fedeli cristiano-cat260px-Lucifer_Liege_Luc_Viatourtolici come il numero di Satana-oppositore; il demonio. Ma quasi mai, vuoi per ignoranza, vuoi per soggiogare labili menti con paure ataviche o per non essere tacciati di eresia, si parlò di Lucifero come angelo di Luce, che, resosi indipendente da Dio, fu cacciato dal paradiso e relegato nel terribile buio degli inferi. In teoria non esisterebbe Dio senza Lucifero, il buio senza la luce e la morte senza la vita.
E ancora, c’è chi, con il 666, ne fa baluardo per le messe nere e chi, invece, celebra riti occulti in nome del Diavolo, Belzebù o in nome di un qualsiasi demone terrificante, ma solo a causa della propria ignoranza. Il 666 è il numero del Logos Solare, dell’Energia Maschile; ed è vero che esso, per accendere una Scintilla ha bisogno della Luna, l’Energia Femminile. Nel risultato dell’unione tra Sole e Luna, vi è la sapienza e l’accettazione della conoscenza. “ Non dividere ciò che è Uno, ma tramutare ed unire due elementi in Uno”. La creazione, intesa come gesto d’amore e non come gesto demoniaco… Per questo che la Genesi contiene la frase:”… e il sesto giorno Dio creò l’Uomo…”.
In alcune dottrine, tra cui la teosofia, la rappresentazione del sole e della la luna esprimono due archetipi che uniti simboleggiano l’armoniosa relazione tra gli elementi maschile e femminile. Non a caso, il simbolo di 69 venne estrapolato dal 666 e ha il significato dell’Energia Sessuale, intesa però come gesto di unione, ma che, lasciata sbrigliata, ci trascina nei più bassi Stati di Coscienza.

Platonici, ermetici, rosa-croce, cristiani, agnostici, alchimisti, massoni, membri di ordini cavallereschi e molti altri usavano la numerologia per celare messaggi criptici agli occhi di chi non “era degno” di importanti rivelazioni. Solo chi era “illuminato” sapeva riconoscere e comprendere tale simbologia. Alla fine della fiera, come dico sempre io, il numero 666 altro non è che il positivo incontro “alchemico” di ciò che ci diede la vita, sole e luna, la genesi perfetta tra uomo e donna. Ecco allora, che il numero 666 non è solo la negatività imputata a colui che da angelo portatore di Luce e detentore di sapienza, divenne essere incorporeo di natura maligna e come tale potenzialmente pericolosissimo. Coincidenza? Controsenso?
Caos e Ordine; Buio e Luce; Vita e Morte ritornano come i ritornello di una preghiera, di una filastrocca antica o di una formula magica. Ma proseguiamo l’analisi degli eventi…

IL 13 GENNAIO 2012 ERA DI VENERDÌ.

templari01“Venerdì 13” Il giorno del naufragio. Personalmente, ho sempre pensato che il 13 derivasse dalla scritta sulle lapidi dei Romani, in cui c’era “VIXI” (vissi, ho vissuto…). In sostanza VIXI anagrammato può essere XIIV (=13). Inoltre so che è una data considerata sfortunata da secoli perché, storicamente, nel giorno venerdì 13 ottobre 1307 furono arrestati tutti i cavalieri Templari. Agli inizi del XIV sec. i Templari erano diventati così potenti che ormai agivano per conto loro in tutti gli Stati, senza riconoscere autorità alcuna eccetto quella del Pontefice. Le immense ricchezze accumulate faceva di loro le personalità più ricche e potenti d’Europa, tanto che molti sovrani avevano ricorso a loro per prestiti finanziari (i Templari sono stati i precursori del moderno sistema bancario, con l’invenzione della “lettera di cambio”, antenata degli attuali assegni circolari). Fu appunto un monarca, il Re di Francia Filippo IV il Bello, che decise di porre fine al predominio dei Cavalieri del Tempio (ed al suo debito nei loro confronti che cresceva sempre di più) riuscendo a convincere l’allora papa Clemente V a tacciare l’Ordine di eresia e a farlo perseguire. Ordini segreti vennero inviati a tutti i mandati del Re sul territorio francese, con l’obbligo di apertura simultanea ad una data ben precisa. Fu così che il 13 Ottobre 1307, di primo mattino, per ordine del Re vennero arrestati simultaneamente tutti i Templari di Francia che vennero trovati nelle loro “Case”, tra i quali figurarono il Gran Maestro Jacques De Molay, il precettore di Normandia, Geoffrey de Charnay nonché l’ex tesoriere del regno di Francia. Il 13 Ottobre era un venerdì, e da allora il Venerdì 13 è diventato un giorno di sventura e disgrazia. Nella storia cattolica, si narra che venerdì 13 è legato alla morte di Gesù e alla presenza di tredici persone all’Ultima Cena. Invenzioni alla Dan Brown, realtà, superstizioni, scritti profetici o ancora semplici coincidenze?

LA CONCORDIA e IL 13

CONCORDIA: nome gentilizio latino Concordius e Concordia, basato su concordia, che significa per l’appunto “concordia”, “armonia”, “unione”, “pace”; Concordia era il nome di una divinità romana della pace e della concordia. Etimologicamente Concordia è derivato da cum, “con”, e cor, cordis, “cuore”, cioè “cuori assieme”. L’onomastico si festeggia il 13 agosto (coincidenza?) in ricordo di santa Concordia, nutrice di Ippolito di Roma, martire a Roma sotto Valeriano.(Wikipedia)Il nome Concordia fa riferimento all’unità e alla pace fra le nazioni europee. Il suo nome è il simbolo dell’armonia tra i popoli e omaggio all’Europa.
La Concordia; “Nave assolutamente innovativa. Una vera isola di vacanza che diventa una destinazione in più del viaggio in crociera, con tante novità per il massimo del divertimento, come il simulatore di gara di Gran Premio, per emozioni da campione; lo schermo cinematografico sul ponte piscine, che offre video, film e intrattenimento di giorno e di notte; nuovi locali come il Bar Sport Stoccolma e il Coffee and Chocolate Bar Helisnki. Ideale per navigare nel Mediterraneo tutto l’anno, grazie al magnifico ponte centrale, con piscine e idromassaggi, che si chiude con un tetto di cristallo semovente, per poter essere vissuto in qualsiasi stagione. La Samsara Spa, oltre 2.100mq di assoluto benessere con piscina per talassoterapia, terme, rock sauna… Dotazioni della nave: 1.430 cabine, di cui 55 all’interno dell’area benessere e 505 con balcone privato; 58 suite tutte con balcone privato, 12 all’interno dell’area benessere; 5 ristoranti, di cui uno, il Club Concordia, alla carta su prenotazione; 13 bar di cui un Cognac and Cigar Bar e un Coffee and Chocolate Bar; 3 piscine, di cui 2 con copertura semovente; 5 vasche idromassaggio e toboga; campo polisportivo; percorso jogging esterno; Samsara Spa; teatro su tre piani; Casinò e discoteca; internet point e biblioteca; simulatore di gara di Gran Premio; e lo schermo gigante sul ponte piscina”. (http://www.logitravel.it/crociere/scheda-costa-concordia-2410026.html)

 Per vedere gli interni della “Costa Concordia”, di SQUARCIOMOMO, cliccare QUI

concordia planes 2I suoi tredici ponti (i ponti della Concordia in realtà sono 17, ma solo 13 erano visitabili dai turisti) hanno i nomi di altrettanti stati europei (Olanda, Svezia, Belgio, Grecia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Portogallo, Francia, Germania, Spagna, Austria e Polonia). L’elegante e lussuosa Costa Concordia rappresentava i picchi di perfezione raggiunti dal genere umano. Come il Titanic, doveva essere splendida e inaffondabile. Secondo un mio modesto parere, una nave che affonda potrebbe simboleggiare lo stato illusorio della nostra esistenza. L’ascesa al potere e la devastante decadenza che ci può colpire nell’attimo di un battito di ciglia. Ma nel caso della Costa Concordia, i paralleli con l’Unione Europea sono impressionanti. Come ho scritto, ai vari ponti della nave, corrispondevano i nomi di vari stati europei, ed è curioso il fatto che, quando l’Unione Europea si è incagliata negli scogli aguzzi di una devastante recessione, così è successo anche alla nave.
Coincidenza: proprio il 13 gennaio 2012 Standard & Poor’s ha tagliato il rating a mezza Europa, “affondando” i titoli di Stato di molti paesi Ue.
MontiPapaCoincidenza: il 14/01/2012 Mario Monti (membro di ordini mondialisti come il Bilderberg, la Trilaterale, l’Aspen) ha regalato a Papa Benedetto XVI un facsimile degli “Atlanti nautici” del 1500 di Francesco Ghisolfo. L’antico codice contiene carte nautiche con le rotte oceaniche verso il Nuovo Mondo. Il libro, ha detto il Papa con un sorriso, ha un valore “simbolico”.
Coincidenza: oggi 11 febbraio 2013 il Papa, ha lasciato il timone della sua Nave.
Così tanto splendore si trova adesso capovolto sulle coste dell’isola del Giglio, come fosse un promemoria di ciò che potrebbe accadere alla nostra società così ben ordinata. La Concordia affonda dopo essersi incagliata davanti all’isola del Giglio.
Coincidenza: il Giglio è uno dei simboli più noti utilizzati dall’ordine massonico dei Rosa Croce per rivendicare le proprie azioni delittuose.

UN MESSAGGIO CRIPTICO.

Insomma, il naufragio davanti all’isola del Giglio sarebbe un chiaro messaggio all’Italia e all’Europa da parte dei cospiratori per il Nuovo Ordine Mondiale: presto affonderete tutti. Se l’incidente del Concordia non avesse causato morti e non ci fossero persone tuttora disperse, ci sarebbe quasi da ridere. Come qualcuno sul web ha già iniziato a fare, prendendo in giro i complottisti e confutando punto per punto la loro “strana e inquietante” teoria. Speriamo che queste siano tutte coincidenze e non il codice con cui i mondialisti seguono le rotte verso il Nuovo Ordine Mondiale.

E’ possibile che quello della Costa Concordia non sia stato un semplice incidente. Potrebbe essere un segnale. Siamo tutti passeggeri di una splendida nave da crociera chiamata Vita. Il concetto non ci è molto chiaro ma non importa, ci vorremmo solo godere il viaggio. Abbiamo fiducia nei nostri leader, diamo per scontato che i cosiddetti “capitani” non facciano scontrare la nave contro gli scogli. Ma sembrano farlo quasi volutamente, molto spesso e regolarmente. Mi riferisco alle rappresaglie tra partiti per la “leadership”. Mille promesse fantasiose che lasciano infrangere per futili, biondi motivi. Poi ci mentono, dicendoci di tornare alle nostre cabine; che non c’è motivo per essere allarmati, che è solo un guasto elettrico e che verrà riparato a breve. Infine il Capitano abbandonerà la nave e ci lascerà soli con noi stessi.
Quale sarà la prossima “opera di distruzione” da parte degli Illuminati?
Con le crescenti tensioni in Iran e nelle zone del Medio Oriente, questo evento potrebbe essere il segnale del collasso economico e della fine della “CONCORDIA”…

costa concordia

Una cosa sola rimarrà incancellabile e senza ombra di mistero.
I morti, i dispersi e le famiglie con il loro dolore, che non rivedranno mai più i loro cari.
E in tutto ciò non c’entrano demoni o divinità. Solo il destino.

Emilia Di Roccabruna

*************

 

10 thoughts on ““CONCORDIA-COMPLOTTI-COINCIDENZE”

  1. Mia Signora, Donna Emilia, per adesso Vi lasciammo un cenno della nostra presenza e il “like”.
    Concedeteci non un commento, ma un apporto a quanto scriveste in questo articolo bello e pieno a tutto tondo.
    Ne vedemmo i “successi”.

    Torneremo argomentando.
    Abbiate le nostre migliori Cordialità

  2. Ho riletto. E’ raro trovare un post simile (e ciò vale anche per il precedente, dedicato ai Vampiri).
    Una domanda: come mai un uomo potente come Jacques De Molay si lasciò cogliere di sorpresa?
    Un bacione * __________*

  3. @Buonasera mia cara Alessandra;
    Mamma mia… domanda da un milione di dollari. Sicuramente ci farò un post.

    Cercherò di condensare la risposta, in modo fruibile anche da chi di storia non ne sa nulla, ribaltando la domanda.
    Tu credi che possano coabitare due galli in un pollaio?
    Tu credi che nella grande “chiesa di Cristo”possano convivere due Papi con potere identico?

    ASSOLUTAMENTE NO.All’inizio uno osserva le mosse dell’altro, ne cerca il convivio e un’affattata condivisione d’intenti.
    Ma poi?
    Uno cerca di annullare l’altro, (facendosi aiutare da qualche amichetto altrettanto potente, magari un re…)screditandolo, massacrandolo fisicamente, psicologicamente e spiritualmete.
    Chi ha fatto cosa e a chi? La storia ci ha fornito di tutto e di più. Hanno scritto libri fantasy e girato film.

    Ma il risultato è solo uno. L’annientamento crudele e iniquo dell’ordine dei Cavalieri Templari. (Si è sicuri che siano scomparsi?)

    La sorpresa fu, la lettera inviata ai vescovi nelle cui diocesi si trovavano commanderie templari dove,(e che in buona parte non avevano ancora avviato alcun processo, in attesa di ulteriori disposizioni), Clemente V annuncia di aver rinunciato al progetto di riforma dell’Ordine, poichè si rende conto che da parte francese si sta profilando il pericolo di un vero e proprio scisma.
    Ritornando a noi, cara la mia piccola Alessandra, Jacques De Molay non si lasciò cogliere di sorpresa. Sapeva benissimo di quante cose “Schifose” stesse commettendo contro i Templari il sedicente Papa di allora, Clemente V, completamente soggiogato da Filippo Il Bello. Io sono certa che un uomo di qualsiasi credo,devoto o meno, sotto tortura confesserebbe le cose piu abominevoli per salvarsi dal dolore. Sicuramente sono stati tolti di mezzo perchè scomodi; hanno fatto ciò che il Papa e il Re si aspettavano…
    Si sono dichiarati colpevoli alle accuse e hanno chiesto pietà, ben sapendo che poi li avrebbero massacrati. E quelli di Chiesa lo hanno fatto.

    Vigliaccamente.

    O almeno hanno tentato.

    Ma siamo sicuri che quello che è successo in questi giorni, l’abbandono del Papa, non sia da guardare sotto un altro punto di vista? Credo Che Benedetto XVI in 8 anni di pontificato si sia reso conto dei molteplici crimini che hanno commesso i “suoi uomini” di Chiesa, e schifato se ne sia andato. E questa cosa ci ha colto di sorpresa… Tutti.

    Ma se sbaglio, potresti parlarmene tu?
    Un abbraccio e buonaserata.

    Saluti dalla Berta. ( Milady Emilia non si sente bene e mi detta due cose in croce…)…

    NNDNN

  4. post molto interessante, da leggere con attenzione.

    io credo che Benedetto XVI° abbia abdicato perchè costretto da problematiche ben lontane dalla coscienza,
    diciamo che è toccato a lui pagare un lungo ed esoso conto.

    i templari esistono ancora, una loggia massonica particolarmente attiva.

    TADS

  5. post davvero superlativo! e blog meraviglioso, seguirò con molto interesse, ha tematiche affini al mio, che bellezza!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"UN TE' A PALAZZO D'INVERNO"

" Съ нами Богъ! - Con Noi Dio! "

Ultima spiaggia dei sogni

Amico mio se vuoi arrivare alla meta che ti sei prefissato non devi correre, ti basterà fare un passo dopo l’altro con calma meditata.

Stefano Santachiara

Giornalista d'inchiesta

Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

pensierifusi

Un posto dove scrivere

Frank Iodice

Articoliliberi, Creative Writing, Incipit, Literature, Poems, Short Stories.

sguardiepercorsi

Immagini e riflessioni sulla vita quotidiana

∞ L' Eco del Vento ∞

♥ by Laura ♥

Suoni e Passioni

Siamo Musica

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

TeleradioNews ♥ il tuo sito web - qui trovi in prevalenza Italy/World News

«Se un uomo non ha coraggio di difendere le proprie idee, o non valgono nulla le idee o non vale nulla l’uomo» (Ezra Weston Loomis Pound)

Trip or Treat?

Viaggi, tatuaggi, pensieri e fotografie di Cabiria, una fissata con l'Asia, che ogni tanto scappa anche a Ovest.

Alchimie

Bramo l'arte e la storia. La bellezza miro.

slowforward

entropia gratis

attentialconiglio

anche i conigli mordono

L'emporio circolare

"Costa meno fatica stare a detta, che non il giudicare d'ogni cosa con il proprio giudizio." Frusta Letteraria, 1830

Bruce

Non è ciò che non sai che ti mette nei guai. È ciò di cui sei sicuro e che non è come credi.

Keypaxx

Vita, storie e pensieri di un alieno

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Le trame incompiute

qualcosa di me

Solo i sogni sono veri...

Let yourself daydream... Agree with your imagination...

An Angel in the City

il blog di Harielle

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stato Mentale

Racconti, riflessioni e altre inezie

Eric E Photo

Nature Inspired: Thoughts & Images

fashionarchaeology

digging deep into the history of dress

Michele Sorice

Innovazione Democratica | Comunicazione Politica | Partecipazione

See Norway - Se Norge

'Nature' looks best in large doses !

il lunedì degli scrittori

dopo i poeti della domenica, viene il lunedì degli scrittori o gli scrittori del lunedì, ma anche poeti. ma morta lì. niente santi, né navigatori. cioè, quelli del web sì, intendevo navigatori...insomma, fate voi. questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7-3-2001. le immagini e video qui inserite sono nella maggior parte tratte da internet; se qualche immagine e video violasse i diritti d'autore, comunicatemelo in un commento alla predetta immagine.

1000 Valvole

L'esperimento del fumetto indipendente

Affy

a fine binario

Viaggio in Progress

Il blog di viaggi di Tina Di Benedetto

LA BOTTEGA DELL'ANIMA

Chi semina amore raccoglie felicità - William Shakespeare

"La Toscana. Lucca. Il Mare. Dall'Aperitivo al Ristorante"

di Riccardo Franchini. Ristorante Lucca. Aperitivo Lucca. Ristorante Livorno. Aperitivo Livorno. Ristorante Firenze. Aperitivo Firenze. Ristorante Pisa. Aperitivo Pisa. Ristorante Viareggio. Aperitivo Viareggio. Ristorante Forte dei Marmi. Aperitivo Forte dei Marmi.

cristina bove

versi in transfert

b å m snapped

//explore your creativity

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: