#IOSTOCONMAGDI

DIVIDERS (2)

“IO STO CON MAGDI CRISTIANO ALLAM”

Di: Emilia Di Roccabruna 

magdi-allam-moschee-referendum-milano-jpg-crop_display

DIVIDERS (2)

ART 21 COSTITUZIONE ITALIANA: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria [cfr. art.111 c.1] nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili. In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo d’ogni effetto. La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica. Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni”.

Perché inizio questo scritto con l’Art. 21 della Costituzione Italiana?

Perché ci risiamo, siamo ricaduti nell’oscuro baratro della censura!

Perché “qualcuno” non può dare nessun parere senza essere messo alla berlina?

Perché “qualcuno” decide di mettere nella gogna mediatica chi manifesta le proprie opinioni, per quanto fastidiose, ad esempio un giornalista, un caro amico e opinionista dal nome “scomodo” di Magdi Cristiano Allam, minacciandolo di sanzioni anche gravi, poiché scrive quello che questo “government-politically-incorrect” non condivide, si fa carta straccia del sopracitato articolo 21 e si mette nella pattumiera la libertà di parola? Solo per togliere la parola e per colpire la credibilità di una persona?

Ho paura che questa manciata di domande rimarranno un agglomerato di parole e punti esclamativi senza risposta.

E’ matematico e fisiologico… se ad una persona viene tappata la bocca ci saranno migliaia di persone che parleranno. Si indigneranno e si scaglieranno contro uno Stato di Regime. Quello Stato che predica “il volemose bene” a tutti i costi ma che a conti fatti i conti non tornano e penalizza chiunque proferisce un parere personale. Ma andiamo al sodo della questione. L’ultimo caso inquietante riguarda un caro amico, giornalista di origine egiziana, Magdi Cristiano Allam che dovrà subire un processo da parte dell’Ordine dei Giornalisti di Roma che ha accolto una denuncia di parte contro l’ “islamofobia” di Allam.

Premetto che Magdi Cristiano Allam, già editorialista di Repubblica, poi vicedirettore del Corriere della Sera e ora collaboratore del Giornale (…mi chiedo come mai alcuni giornalisti di “destra” come ad esempio Sallusti, siano nel mirino inverecondo di certa magistratura “rossastra” e ciò non avvenga al contrario…) nonché Parlamentare Europeo (nella scorsa legislatura fu eletto nel Parlamento Europeo con il suo movimento “Io Amo l’Italia”… ) esprimendo le sue  opinioni ed essendosi “permesso” di mettere in guardia gli italiani e l’Occidente dal pericolo rappresentato dal fanatismo islamico.

Negli articoli pubblicati da “Il Giornale” dal maggio al novembre 2011, il giornalista, tra le altre cose, avrebbe “violato l’obbligo di esercitare la professione con dignità e decoro”. Dopo una prima archiviazione, l’11 dicembre 2011, da parte dei giornalisti del Lazio, l’Ordine dei Giornalisti ha ora deciso  di sottoporlo a “procedimento disciplinare” dal quale si dovrà difendere nel corso del processo che si svolgerà prossimamente.

Dopo una breve ricerca su internet, posso citare un piccolo sunto di alcuni articoli pubblicati da Magdi Cristiano Allam:

“L’Islam ci assedia, abbiamo il dovere di difendere la nostra cultura. Subiamo ogni giorno gli abusi dei predicatori d’odio che si annidano in quasi tutte le novecento moschee italiane.” (M. C. Allam, 26 aprile 2011).

“Ha ragione il Cardinale bolognese Giacomo Biffi quando mi dice che il nostro vero nemico non sono gli islamici bombaroli ma i cosiddetti islamici moderati che ci impongono moschee e scuole coraniche.” (M. C. Allam , 3 maggio 2011).

“Toccherà ai cristiani fuggiti dall’Islam salvare l’Occidente. L’atteggiamento tollerante con i musulmani è sempre più pericoloso. Il loro obbiettivo è dominarci.” (M. C. Allam, 28 novembre 2011).

Parto dal presupposto che la diffusione di tali dichiarazioni sono state fatte, non solo, con la cognizione di causa di chi ha vissuto sulla propria pelle i retaggi di “una cultura islamica estremista ”, ma come un’opinione strettamente personale. Ma allora: “Se Magdi cristiano Allam, esprimendo un proprio parere personale, scrive che l’Islam in Italia è pericoloso e oppressivo (stessa cosa che scrisse Oriana Fallaci e molti altri prima di lui, (compresi i Militanti della Lega, Salvini in testa…) perché viene accusato di un reato che nemmeno esiste nel nostro ordinamento giuridico?”

E poi in seconda battuta mi chiedo: “ Perché personaggi come Grillo, DiBattista, Crimi e molti fanatici pentastellati che bazzicano in Parlamento, insultano, in tutte le salse e dicendone di tutti i colori, “Tutte” le  cariche dello Stato?” Nei vari media e social network, e questo è sotto tutti gli occhi di tutti, non hanno risparmiato nessuna offesa, anche pesante. Sono partiti con l’ingiuriare il Capo Dello Stato, passando ai vari Ministri, fino ad arrivare a offendere anche i giornalisti, militari, magistratura e cittadini. Perché loro non sono stati indagati?  Che Magdi Cristiano Allam sia l’ennesimo bersaglio da colpire e affondare? Mah…

Ci sarebbe da riflettere e da fare un bel Mea Culpa. Credo, ed è una mia opinione personale, che la cosa più grave sia quella della nostra lesa libertà di parola. Uno Stato che si dichiara Democratico e Libero dovrebbe prendere atto di ogn’una delle parole che esce dalla bocca dei propri cittadini. Se ciò offende o lede il buongusto, o l’immagine del Nostro Paese, o dei loro rappresentanti, non si esiti a punirli. Ma li si punisca TUTTI INDISTINTAMENTE e non per antipatia o per il loro colore politico. Si mandi al macero quest’idea balzana del “REATO DI OPINIONE”, e le forze usate per catturare “i cattivi opinionisti di turno”, vengano impegnate per migliorare questa nostra “decadente” Italia. Va a finire che se in questo blog, un giorno, dovessi scrivere che la pizza Margherita non mi piace perché fu dedicata alla Regina Margherita, oltre ad essere denunciata dall’Ordine dei Pizzaioli potrei essere sanzionata, incriminata e magari incarcerata per lesa Maestà! Si trasformerebbe in un disastro epico. Togliere la voce e la libertà di parola a una persona sarebbe come rubargli l’anima. Allo stesso tempo si ritornerebbe nel Medioevo.

 A Magdi Cristiano va il mio supporto, la mia stima e il mio affetto.

 A questo punto non mi rimane che urlare: “IO STO CON MAGDI. IO SONO MAGDI”

“Perché possono toglierci tutto, ma non la Libertà”

E.D.R.

 DIVIDERS (2)

One thought on “#IOSTOCONMAGDI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"UN TE' A PALAZZO D'INVERNO"

" Съ нами Богъ! - Con Noi Dio! "

Ultima spiaggia dei sogni

Amico mio se vuoi arrivare alla meta che ti sei prefissato non devi correre, ti basterà fare un passo dopo l’altro con calma meditata.

Stefano Santachiara

Giornalista d'inchiesta

Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Se i tuoi sogni dovessero volare più in alto di te,lasciati trasportare.Almeno nella fantasia, non poniamoci mai dei limiti.

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

pensierifusi

Un posto dove scrivere

Frank Iodice

Articoliliberi, Creative Writing, Incipit, Literature, Poems, Short Stories.

sguardiepercorsi

Immagini e riflessioni sulla vita quotidiana

∞ L' Eco del Vento ∞

♥ by Laura ♥

Suoni e Passioni

Siamo Musica

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

TeleradioNews ♥ il tuo sito web - qui trovi in prevalenza Italy/World News

«Se un uomo non ha coraggio di difendere le proprie idee, o non valgono nulla le idee o non vale nulla l’uomo» (Ezra Weston Loomis Pound)

Trip or Treat?

Viaggi, tatuaggi, pensieri e fotografie di Cabiria, una fissata con l'Asia, che ogni tanto scappa anche a Ovest.

Alchimie

Bramo l'arte e la storia. La bellezza miro.

slowforward

entropia gratis

attentialconiglio

anche i conigli mordono

L'emporio circolare

"Costa meno fatica stare a detta, che non il giudicare d'ogni cosa con il proprio giudizio." Frusta Letteraria, 1830

Bruce

Non è ciò che non sai che ti mette nei guai. È ciò di cui sei sicuro e che non è come credi.

Keypaxx

Vita, storie e pensieri di un alieno

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Le trame incompiute

qualcosa di me

Solo i sogni sono veri...

Let yourself daydream... Agree with your imagination...

An Angel in the City

il blog di Harielle

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stato Mentale

Racconti, riflessioni e altre inezie

Eric E Photo

Nature Inspired: Thoughts & Images

fashionarchaeology

digging deep into the history of dress

Michele Sorice

Innovazione Democratica | Comunicazione Politica | Partecipazione

See Norway - Se Norge

'Nature' looks best in large doses !

il lunedì degli scrittori

dopo i poeti della domenica, viene il lunedì degli scrittori o gli scrittori del lunedì, ma anche poeti. ma morta lì. niente santi, né navigatori. cioè, quelli del web sì, intendevo navigatori...insomma, fate voi. questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7-3-2001. le immagini e video qui inserite sono nella maggior parte tratte da internet; se qualche immagine e video violasse i diritti d'autore, comunicatemelo in un commento alla predetta immagine.

1000 Valvole

L'esperimento del fumetto indipendente

Affy

a fine binario

Viaggio in Progress

Il blog di viaggi di Tina Di Benedetto

LA BOTTEGA DELL'ANIMA

Chi semina amore raccoglie felicità - William Shakespeare

"La Toscana. Lucca. Il Mare. Dall'Aperitivo al Ristorante"

di Riccardo Franchini. Ristorante Lucca. Aperitivo Lucca. Ristorante Livorno. Aperitivo Livorno. Ristorante Firenze. Aperitivo Firenze. Ristorante Pisa. Aperitivo Pisa. Ristorante Viareggio. Aperitivo Viareggio. Ristorante Forte dei Marmi. Aperitivo Forte dei Marmi.

cristina bove

versi in transfert

b å m snapped

//explore your creativity

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: